Skip to content

Realizzazione di impianto di dearsenizzazione delle Sorgenti del Carano

Importo
€ 2730000
Comuni interessati dall'intervento
Anzio, Aprilia, Cisterna di Latina, Latina, Nettuno

L’impianto si avvale di un processo di rimozione dell’Arsenico tramite adsorbimento su idrossido di ferro che, prelevando l’acqua in uscita dai pozzi, permette il trattamento di dearsenificazione di 240L/sec., pari al 60% dell’acqua totalmente disponibile, che va a miscelarsi con il restante 40% non trattato, in modo da ottenere complessivamente acqua con valori di Arsenico entro i limiti di legge. Le peculiarità sono: elevata capacità di rimozione arsenico, rispetto ambientale, semplicità impiantistica e gestionale.