Deliberazione Atto n. 1 del 12/12/2008

Protocollo di intesa per la realizzazione delle opere individuate dalla Delibera di Giunta Regionale n. 668 del 3 Agosto 2007 nell’ATO4 “Lazio Meridionale” – Latina – Approvazione

Deliberazione Atto n. 2 del 12/12/2008

Modifica del Programma degli interventi deliberato dalla Conferenza dei Sindaci e dei Presidenti dell’ATO N. 4 con Atti N. 8 del 12/07/2004 e N. 6 del 14/07/2006 allegato C2 – Dettaglio delle opere per comune. Approvazione

Procedure per la regolazione della morosità

L’Allegato A, alla Deliberazione ARERA n. 311/2019, illustra le direttive per il contenimento e la gestione della morosità nel servizio idrico integrato, inquadrandosi nell’ambito della linea d’intervento dell’Autorità tesa a disciplinare le procedure e le tempistiche per la costituzione in mora e la sospensione/limitazione della fornitura per gli utenti finali, comunque tutelando gli utenti vulnerabili. La regolazione della morosità nel SII si applica a far data dal 1° gennaio 2020.

Determinazione Arera DACU n. 14/2018 -Modulistica per la richiesta bonus idrico

L’articolo 4.2 della deliberazione Arera 897/2017/IDR, ha previsto un regime transitorio per l’anno 2018, volto ad erogare agli aventi diritto, una quota compensativa una tantum pari alla quota di bonus sociale corrispondente a quella che avrebbero percepito, se avessero avuto la possibilità di presentare la domanda il 1 gennaio 2018 e ha altresì previsto di riallineare il periodo di agevolazione delle domande di bonus idrico a quello delle domande elettriche e gas, laddove presenti, al fine di ridurre gli oneri amministrativi per i soggetti coinvolti e semplificare le procedure di ammissione e rinnovo.

Il D.P.C.M. del 13 ottobre 2016 all’art. 3, comma 1, stabilisce che abbiano diritto al bonus sociale idrico tutti gli utenti domestici residenti, ovvero nuclei familiari, di cui sono accertate le condizioni di disagio economico sociale. Ai fini dell’erogazione del bonus è pertanto necessario essere un utente, diretto o indiretto, in condizioni di disagio economico sociale.

Pertanto, ai fini dell’erogazione della quota compensativa una tantum,  il soggetto richiedente il bonus, attesti la propria condizione di utente, attraverso l’autodichiarazione rilasciata ai sensi del richiamato articolo 47 del D.P.R: 445/00PR, di cui all’allegato B della determinazione.

Il Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche (SGAte) 2018

Il Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche (SGAte) consente ai Comuni italiani di adempire agli obblighi legislativi in tema di compensazione della spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica e di gas naturale dai clienti domestici disagiati. A partire dal 1 Luglio 2018 chi ha i requisiti per richiedere il bonus elettrico e/o gas potrà richiedere anche il bonus per la fornitura idrica che consiste in uno sconto sulla tariffa relativa al servizio di acquedotto per gli utenti domestici residenti in condizione di disagio economico.
SGAte gestisce l’intero iter necessario ad attivare il regime di compensazione a favore dei cittadini in possesso dei requisiti di ammissibilità. Di seguito si riporta il link:

http://www.sgate.anci.it/